Scambiatori di calore

scambiatori calore | scambiatori a fascio tubiero

La SMC è produttrice di grandi macchine industriali come gli scambiatori calore, fondamentali per moltissime funzioni nonché per mantenere costante la temperatura nei reattori chimici. Questi macchinari sono parte dell’impiantistica industriale detti scambiatori a fascio tubiero o semplicemente scambiatore e basato sullo scambio di energia termica tra due fluidi che hanno temperature diverse. Gli scambiatori calore è una tipologia di impianto basato su un sistema aperto, ovvero che opera in base ad un flusso di materia costante e senza scambio di lavoro. Allo stesso tempo, per funzionare, gli scambiatori calore opera ad una temperatura costante e con uno stato stazionario ed è particolarmente utilizzata come sistema di riferimento per varie tipologie di caldaie, civili ed industriali. Gli scambiatori calore venivano utilizzati anche nell’antica repubblica romana per scaldare le terme, infatti lo scambio termico avveniva attraverso il passaggio della legna in combustione a contatti con le lastre di pietra e facendo passare dal lato opposto l’acqua da scaldare, lo stesso principio con cui funziona il miscelatore polveri. Gli scambiatori a fascio tubiero oggi sono stati perfezionati con il contenimento del liquido freddo con l’evoluzione rappresentata dai serpentini, scambiatori a fascio tubiero in cui avviene la condensazione del distillato. Un perfetto esempio di scambiatore è anche, la caldaia a tubi di fumo, che sfrutta il calore radiante del focolare e il calore sensibile dei fumi. Questo tipo di scambiatori a fascio tubiero arcaici sono stati superati nel ventesimo secolo con l’introduzione di sistemi che utilizzavano le superfici piane e non più tubolari, mentre i condensatori che sfruttavano il calore sensibile dei fumi hanno visto il protrarsi del loro impiego anche con la nascita del motore a vapore.

Oggi, gli scambiatori calore sono a piastre ed a spirale ed introdotti per prima nel 1923. In seguito, pochi anni dopo, viene pubblicata la classificazione, il dimensionamento e la costruzione di scambiatori calore basati su fascio tubiero e mantello, evoluzioni del comune scambiatore di calore. scambiatori a fascio tubiero scambiatori a fascio tubiero scambiatori calore agiscono come una vera e propria torre di raffreddamento e scambiatore a fiamma sommersa, il che significa che agisce attraverso una semplice miscela di liquidi portati alla stessa temperatura, come accade, ad esempio in una caldaia a vapore.

Gli scambiatori calore possono basarsi anche su un tipo di scambio rigenerativo, ovvero i fluidi sono inviati dentro una camera di mattoni inerti o in determinate unità rotanti, i ricuperatori Cowper e gli scambiatori calore Ljungstrom. Ma c’è anche il sistema basato sull’irraggiamento diretto, in cui il calore viene erogato come energia rotante e questo è il funzionamento alla base dei pannelli solari e delle saline marine. Gli scambiatori calore più comune, invece, si basano sul funzionamento a superficie, ovvero le correnti interne assorbono tutto il calore necessario dalle superfici con le quali questi sono separati che funge, appunto, da scambiatore di calore a tutti gli effetti. I due lati in cui gli scambiatori a fascio tubiero sono divisi racchiudono liquidi a temperature diverse, anche in base al primo principio della termodinamica affinché ci sia un trasferimento di calore o meglio, un trasferimento di energia termica tra essi. Il lato caldo ed il lato freddo hanno caratteristiche diverse in base al diverso tipo di scambiatori a fascio tubiero .

Smc oggi offre una serie di macchine per la distillazione e la condensazione dei liquidi, indispensabili in diversi segmenti dell’industria, a cominciare dagli scambiatori calore. Abbiamo diverse tipologie di scambiatore a partire dal doppio tubo o a tubi concentrici, basati su un tubo esterno ed interno con profilo termico equi corrente e o controcorrente, oppure gli scambiatori a fascio tubiero e mantello, in cui lo scambio tra fluidi avviene in una camera esterna. Ma non solo. La lista di scambiatori calore è lunga e prevede diversi campii di applicazione. Si va dallo scambiatore a piastre, a lamella, a spirale, a blocchi, a pacco alettato, alle apparecchiature incamiciate e ai forni che funzionano per irraggiamento. Ognuno di questi modelli di scambiatori a fascio tubiero ha un costo ed un’applicazione diversa, a seconda delle esigenze.

Gli scambiatori calore sono utilizzati, ad esempio, con i forni a raffineria, per la fusione di metalli nell’industria pesante, per la fusione di plastiche e derivati plastici e così via. In base all’esigenza industriale, si usa il tipo di scambiatori calore che serve, finalizzato alle necessità produttive, alla resistenza e al punto di fusone dei materiali. Ogni materiale ha un suo punto di fusione ed una sua resistenza e per questo, ogni applicazione industriale si basa su diverse tipologie di scambiatori a fascio tubiero . Oggi SMC ha a disposizione dei clienti una vasta gamma di scambiatori calore perfetti per tutti gli usi industriali. Tra gli scambiatori a fascio tubiero la nostra azienda mette a disposizione modelli di scambiatore a piastra tubiera flottante Collaudato ISPESL , gli scambiatori calore modello evaporatore teste in Monel 400 Corpo AISI e il modello fascio tubiero a U con tubi e piastra tubiera, tra i più usati in svariati settori industriali. Ma non solo. Tra gli scambiatori a fascio tubiero anche la colonna con riscaldamento a mezzo serpentino 1200 x 28000 e la colonna con riempimento anelli rasching Mat. AISI 316L Ð Collaudato LLR ASME e gli scambiatori calore usati nell’industria alimentare per la trasformazione e il riciclo dei recipienti in polimeri, come la colonna con piatti interni Sulzer Mat. AISI 316 - Collaudato LLR ASME.

Gli scambiatori calore sono utilizzati nelle raffinerie per la trasformazione dei materiali, sotto forma di forni. Infatti, gli scambiatori calore agiscono sul passaggio di stato dal liquido, al solido allo stato gassoso o vapore, importante sia per il riciclo pet e nell’industria metallurgica ma, come per gli scambiatori a fascio tubiero , utile anche per la sterilizzazione di oggetti e confezione di alimenti nell’industria farmaceutica, alimentare e industriale in generale per l’alto potere battericida del vapore. Gli scambiatori a fascio tubiero possono essere, a seconda degli usi, a doppio tubo, a mantello, a piastre, a lamella, a filtropressa o roll-bond, a spirale, gli scambiatori calore a blocchi, a pacco alettato. Dalle varie tipologie di scambiatori a fascio tubiero ai forni, SMC offre tutta la gamma completa di scambiatori per ogni segmento dell’industria e non solo.

.
  • Scambiatore di calore particolare piastra tubiera flottante Collaudato ISPESL Mat. AISI 316L
  • Evaporatore teste in Monel 400 Corpo AISI 316L . tubi Ti Gr 12
  • Fascio tubiero a U con tubi e piastra tubiera Mat. AISI 316L Ð Collaudato ISPESL
  • Evaporatori teste in Ti Gr 2 Corpo AISI 316L Ð Tubi Ti Gr 2 Collaudato ISPESL