Sistemi di agitazione

agitatori meccanici

Gli agitatori meccanici agiscono in base ad un l processo con cui, nell’ingegneria chimica e nei processi di produzione industriale, si miscelano i fluidi di varia natura, ma anche gas o solidi per cerare una miscela alla base della produzione di vari manufatti. Gli agitatori meccanici sono utilizzati in diversi processi industriali e prevedono la miscelazione di più sostanze in laboratorio, nei reattori chimici, (Continuous Stirred Tank Reactor) e nei cristallizzatori(Draft Tube and Baffle). Gli agitatori meccanici funzionano manualmente per agitazione meccanica oppure per via magnetica o con l’utilizzo di apparecchiature industriali per la miscelazione. Con gli agitatori meccanici avviene una omogeneizzazione perfetta di ogni fase che è tanto più perfetta quando sono impiegati sistemi meccanici.

Gli agitatori meccanici possono essere meccanici, elettrici, manuali, a seconda del risultato che si vuole ottenere e del livello di omogeneità. Smc dispone di macchinari e recipienti agitati, ovvero apparecchiature perfette come gli agitatori meccanici concepiti per un ampia gamma di impianti chimici industriali. Queste apparecchiature utilizzate per la miscelazione sono costituite da un serbatoio cilindrico in cui è disposto un apposito agitatore, chiamato anche impeller. Gli agitatori meccanici sono dotati anche di determinati frangi vortice, ovvero baffle, per non ostacolare la perfetta miscelazione. Gli agitatori meccanici sono provvisti di serpentine interne per il raffreddamento della miscela ottenuta prevenendo la formazione di hot spot, ovvero punti in cui la temperatura può raggiungere livelli critici oltre i quali si possono avere problemi di sicurezza di tutto l’impianti.

All’interno degli agitatori meccanici ci possono essere speciali letti fluidizzati, ovvero apparecchiature chimiche in grado di consentire l’omogeneizzazione dei solidi granulari, come i polimeri, ad esempio. Gli agitatori meccanici così ci consentono anche di smaltire il calore in eccesso ed il continuo rimescolamento della materia permette non solo lo scambio di calore, ma anche lo scambio di materia, che in fondo è anche alla base degli scambiatori calore. Gli agitatori meccanici possono essere, inoltre, a flusso assiale e radiale e quindi preveder l’azione di miscelatura partendo dalla sinistra o dalla destra, in maniera allineata all’asse di rotazione dell’albero degli agitatori meccanici oppure in modo perpendicolare all’asse di rotazione.

SMC offre sistemi diversi che includono il processo di agitatori meccanici al mixer di vari materiali. L'industria petrolifera comprende i processi globali di esplorazione, estrazione, raffinazione, trasporto (spesso da petroliere e oleodotti), e di prodotti petroliferi di marketing dove sono necessari agitatori meccanici . I maggiori volumi di prodotti del settore sono l'olio combustibile e benzina (benzina). Petrolio (olio) è anche la materia prima per molti prodotti chimici, compresi i prodotti farmaceutici, solventi, fertilizzanti, pesticidi, e plastica. Il settore è di solito diviso in tre componenti principali mescolati da specifici agitatori meccanici : upstream, midstream e downstream. Operazioni midstream di solito sono inclusi nella categoria a valle.

Anche prodotto del settore farmaceutico deve essere riciclato con agitatori meccanici , perché sviluppa, produce e commercializza farmaci o prodotti farmaceutici autorizzati per l'impiego come farmaci. Le aziende farmaceutiche sono autorizzate a trattare in farmaci generici e / o marca e dei dispositivi medici. Forniamo agitatori meccanici per completare il processo di riciclo di tutti i prodotti industriali. Le tariffe sono soggette a una serie di leggi e regolamenti in materia di brevetti, test e garantire la sicurezza e l'efficacia e la commercializzazione di farmaci. La parola farmaceutico deriva dalla parola greca pharmakeia. La moderna traslitterazione di pharmakeia è Pharmacia.

Il riciclaggio è un processo che utilizza i materiali (rifiuti) in nuovi prodotti per evitare lo spreco di materiali potenzialmente utili, anche con appositi agitatori meccanici sistemi, finalizzati a ridurre il consumo di materie prime fresche, ridurre i consumi energetici, ridurre l'inquinamento atmosferico (da incenerimento) e inquinamento delle acque (dalle discariche), riducendo la necessità di smaltimento dei rifiuti "convenzionale", con agitatori meccanici e le emissioni di gas a effetto serra e, rispetto alla produzione di plastica. Il riciclo pet è un componente chiave della moderna riduzione dei rifiuti ed è il terzo componente della gerarchia dei rifiuti "Ridurre, Riutilizzare, Riciclare".

miscelatore polveri | miscelatori polveri

Il miscelatore polveri è un sistema di agitatore applicato anche ai reattori chimici industriali. SMC mette a disposizione una vasta gamma di miscelatore polveri come i miscelatori riscaldanti, fusori, miscelatori polveri eiettori e dispersori, ciascuno dei quali con un utilizzo industriale ben preciso all’interno di ogni reattore e dotati di agitatori meccanici. I miscelatori polveri può essere discontinuo e funzionare a vomeri, questa tipologia di miscelatore è in effetti la più diffusa su scala industriale. Questa tipologia di miscelatore polveri è impiegata su vasta scala nell’industria edile per la produzione di premiscelati ed è costituito da una camera di miscelazione cilindrica che viene istallata su una struttura portante molto robusta. Questo miscelatore polveri è azionato da un albero con motoriduttore a trasmissione diretta e sportelli scorrevoli. Queste caratteristiche tecniche e costruttive ne fanno lo strumento ideale per l’utilizzo agevole nel settore industriale.

Le varie tipologie di miscelatore polveri a disposizione dei nostri clienti riguardano macchinari in grado di funzionare perfettamente in totale autonomia ma anche inseriti come parte di impianti più strutturati e complessi, come ad esempio il reattore a fusione. Il miscelatore polveri è l’ideale nell’industria edile per la produzione di premiscelati originali e proprietari, quindi controllati basati su standard di sicurezza e di qualità noti e a garanzia dell’autenticità dei prodotti. Un esempio concreto del miscelatore polveri è l’agitatore e fusore a 300°C con trattamento di elettrolucidatura antiadesiva Mat. AISI 316L con motorizzazione idraulica per prodotti ad alta viscosità, i miscelatori polveri con motorizzazione di agitatori polimerizzatori e potenza installata 160 kW, ed infine il miscelatore polveri di tipo dispersore meccanico a variazione di velocità ad inverter con sollevamento e fissaggio mastellone oleodinamico.

Oltre all’industria edile, il miscelatore polveri è particolarmente usato anche nell’industria alimentare . Grazie alla professionalità e all'esperienza maturata nel corso degli anni, SMC ha saputo raggiungere negli anni un elevatissimo standard qualitativo dei suoi impianti alimentari, grazie anche alla continua ricerca di tecnologie all'avanguardia, come il miscelatore polveri e alla costante scelta di materiali di prima qualità, nel più rigoroso rispetto delle normative CEE. L'offerta si completa con la consulenza e la progettazione degli impianti alimentari da parte di uno staff altamente qualificato. I nostri miscelatori polveri, sono quindi impiegati su vasta scala nel settore alimentare ed oltre a questi macchinari offriamo: Impastatrici a doppio naspo, trasporto pneumatico fase densa, il canale fluidificate, impianti di sterilizzazione per piatti pronti alimentari, impianti di pastorizzazione alimenti per piatti pronti alimentari, impianti di disinfestazione, coclee riscaldate, essiccatori e sanitizzatori a microonde. I miscelatori polveri utili nel settore alimentare sono quelli di tipo riscaldante che consentono anche la sterilizzazione dei prodotti e la creazione di miscele alimentari alla base di conservanti naturali come ad esempio i miglioratori del grano.

Il miscelatore polveri garantisce per i settori industriali cui è destinato, una miscelazione omogenea, alla base sia del buon funzionamento della macchina che della qualità del prodotto finito. Questo, nella scelta di un miscelatore polveri è essenziale. Inoltre, è importante anche il materiale con cui i miscelatori polveri sono realizzati, ad esempio carbonio, acciaio inox ed altri materiali innovativi antiusura. Quello che conta è che i materiali utilizzati per ogni modello di miscelatori polveri non rilasci particelle e frammenti che si mischino alla miscela. Questo è uno standard di sicurezza e di qualità che deve essere garantito da chi produce i miscelatori polveri.

SMC è leader nella produzione e distribuzione di macchinari per l’industria alimentare, farmaceutica, petrolchimica, chimica e non solo. Il miscelatore polveri è essenziale, ad esempio, per la miscelazione di granuli, saglie, sabbie, pellets, minerali e vegetali sintetici e può quindi essere usata anche per la miscela di polimeri nell’industria chimica. Gli utilizzi e le applicazioni del miscelatore polveri sono veramente ampie ed ogni segmento e settore industriale utilizza un impianto appropriato. I miscelatori polveri hanno capienza e capacità diverse, ad esempio da 50 a 3000 litri e la miscela viene lavorata in speciali contenitori detti culle, che devono dare la massima protezione alle materie prime per evitare qualsiasi contaminazione. Suia la culla dei miscelatori polveri, che l’albero devono essere realizzati in acciaio inox per conformarsi agli standard di sicurezza nazionali ed internazionali.

Ogni miscelatore polveri è dotato di quadro elettronico per la programmazione e la gestione dell’impianto. Infatti, i nostri miscelatori polveri sono concepiti come impianti completi, in grado di miscelare, dosare e confezionare alla perfezione i premiscelati per i vari settori industriali cui sono destinati. Il miscelatore polveri deve inoltre essere dotato di accessori appropriati come, per gli impianti che prevedono la lavorazione del pallet, un soppalco di servizi e carico sacchi, oppure un dosaggio programmabile per gli additivi liquidi e depolveranti. Ogni miscelatore polveri deve essere dotato di un apposito sistema di pesatura e carico prodotti con tramoggia e tutti i miscelatori polveri devono avere un dosaggio programmabile per gli additivi in polvere ad altissima precisione, insaccatrice automatica e stampa etichette con marcatura su ogni sacco e immissione diretta su nastro trasportatore. Si tratta di miscelatori polveri chiavi in mano, come del resto sono tutti gli impianti distribuiti da SMC.

Su tutte le nostre apparecchiature sono applicabili i più disparati mescolatori e sistemi di agitazione, a seconda delle più specifiche esigenze del cliente..
  • Sistemi di agitazione Impastatrice a doppio aspo elettrolucidata Mat. AISI 304
  • Reattore con agitatore serpentino interno elettrolucidato Mat. AISI 316L Collaudato ISPESL
  • Agitatore e fusore a 300°C Trattamento di elettrolucidatura antiadesiva Mat. AISI 316L con motorizzazione idraulica per prodotti ad alta viscosità.
  • Motorizzazione di agitatori polimerizzatori Potenza installata 160 kW. Mat. AISI 316L
  • Dispersore meccanico a variazione di velocità ad inverter con sollevamento e fissaggio mastellone oleodinamico Mat. AISI 304
  • Motorizzazioni di agitatori per fermentatori Potenza installata 210 kW. Mat. AISI 304L
  • Albero per agitatore Mat. AISI 316L