Essiccatori materie plastiche

impianti di essiccazione

Hai bisogno di impianti di essiccazione ? SMC è un leader nel design e nella costruzione di macchinari per l’industria ed è una società con sede a Treviso, Italia del Nord. E’ specializzata nella fornitura di soluzioni tecniche in vari settori come l'industria della gestione dei rifiuti chimico, farmaceutico, oil & gas, polimeri plastici, cibo e. Offriamo impianti di essiccazione come ad esempio l’impianto sovrapposto per trattamento foglia macinata a coriandoli da “stretch” e da “shoppers” produttività 1200 kg/h , impianti di essiccazione in PVC dal recupero di cavo elettrico macinato e separato dal rame, produttività 1000 kg/h, impianto di essiccazione sovrapposto per trattamento foglia macinata a coriandoli da “stretch” e da “shoppers” produttività 1200 kg/h , impianti di essiccazione in PVC dal recupero di cavo elettrico macinato e separato dal rame, produttività 1000 kg/h.

Tra i vari prodotti offerti in diversi segmenti di mercato SMC offre gli impianti di essiccazione MWD500, produttività 500 kg/h di granulo, il modello ad essiccazione a microonde per tecnopolimeri Essiccatore MWD800, produttività 800 kg/h di granulo , impianti di essiccazione a microonde ed essiccatore e maturatore granulo lumachicida, produttività 1500 kg/h , impianti di essiccazione a microonde orizzontale per erba medica e 4 prodotti in foglia o di particolare difficoltà di traslazione, produttività 9000 kg/h , il modello in PVC dal recupero di cavo elettrico macinato e separato dal rame, produttività 1000 kg/h e gli impianti di essiccazione di produzione resina (reazione ed estrusione) con acceleratore di processo a microonde. Gli impianti di essiccazione o di essiccamento sono indispensabili per la separazione dell’elemento solido dall’elemento liquido arrivando a valori molto alti per quanto riguarda il contenuto di solido rispetto al liquido, mentre se la concentrazione di solido è più bassa si parla di evaporazione e non di impianti di essiccazione . Il liquido che generalmente si va a separare con questi impianti è un solvente, come ad esempio l’acqua e tra gli impianti di essiccazione si possono distinguere quelli ad essiccamento diretto, in corrente di gas e per assorbimento.

Come funzionano gli impianti di essiccazione ? Il funzionamento è semplice quanto efficace. In sostanza, nell’essicazione diretta la miscela solido-liquida viene fatta scaldare per arrivare all’evaporazione della parte liquida con un riscaldamento diretto per irraggiamento o per radiazione. Gli impianti di essiccazione sono ad esempio anche un semplice forno domestico ma se parliamo a livelli industriali, ci vogliono impianti ben più grandi, sicuri e performanti. Gli impianti di essiccazione in corrente di gas, ad esempio, è la forma più diffusa di essicazione ed avviene tramite un gas come l’aria o l’azoto. Il principio è sempre lo tesso: la parte liquida evapora e viene poi successivamente condensata con il raffreddamento del gas, riciclata o dispersa nell’atmosfera, senza alcun impatto ambientale negativo. Negli impianti di essiccazione il punto in cui il gas rilascia il liquido si chiama punto di rugiada e si tratta di un trattamento perfetto per prodotti granulari che hanno un rapporto elevato tra il volume e la superficie . La funzione finale degli impianti di essiccazione è quella di creare un letto di solidi di vario tipo per ogni settore dell’industria: dalla farmaceutica, alla chimica, all’alimentare.

Gli impianti di essiccazione riguardano ad esempio, anche il processo di liofilizzazione, l’essiccamento di prodotti alimentari, la messa sotto vuoto dei prodotti farmaceutici in cui si parla di sublimazione o calore latente. Tutti i processi che riguardano gli impianti di essiccazione sono una pratica per eliminare completamente aria e parti liquide che possono danneggiare i prodotti e causarne un progressivo disfacimento organico. L’eliminazione delle molecole d’acqua tramite evaporazione, alla base dei processi di impianti di essiccazione consentono ai prodotti di essere ben conservati a lungo, nel rispetto delle principali norme regolamentazioni nazionali e internazionali.

Gli impianti di essiccazione sono stati concepiti all’inizio del 1900 per la polverizzazione del latte, fono allo sviluppo di un essiccatoio ad ugelli per la messa in commercio del latte in polvere. Si tratta di un sistema ingegnoso per la distribuzione su scala mondiale di una serie di prodotti alimentari, farmaceutici , ma non solo. L’asciugacapelli domestico è, in piccolo, un esempio di impianti di essiccazione a corrente di gas in cui si separa l’acqua dalla parte solida. Li v si basano quindi sulla massimizzazione della superficie di contatto tra l’elemento aereo o aeriforme, è ed il prodotto che viene introdotto nella torre di essiccazione. Il funzionamento degli impianti di essiccazione avviene immettendo nella torre un disco rotante a 11000 giri al minuto con una velocità periferica che consente la nebulizzazione. Si producono così particelle di pochi micron e il prodotto viene poi on contatto con aria calda generata in maniera diretta o indiretta e scambiatori calore, per la corretta distribuzione della parte liquida e della parte secca, con la separazione perfetta di quest’ultima.

Tra i vantaggi degli impianti di essiccazione c’è senza dubbio un costo di istallazione molto basso, un consumo termico ridotto e ingombri in latezza contenuti, a seconda delle esigenze di produzione. Infatti, quando parliamo di impianti di essiccazione dobbiamo prima di tutto considerare il cosiddetto coefficiente di riempimento. Inoltre, gli impianti di essiccazione è impiegato anche per l’essicazione dl legno con stagionatura naturale o essicazione artificiale, ovviamente più rapida e altamente efficace, molto usta nella produzione industriale per fornire legno ai mobilifici e non solo. Il legno, infatti, quando è alo stato fresco non è direttamente utilizzabile e va sottoposto ad un processo con gli impianti di essiccazione per evitare problemi di umidità e di degenerazione organica. Gli impianti di essiccazione SMC fanno fronte ad ogni tipo di esigenza in questo campo, proponendo diversi tipi di essiccatori in grado di venire incontri a tutte le necessità di produzione dei clienti.

impianti di essiccazione

Hai bisogno di impianti di essiccazione ? SMC è un leader nel design e nella costruzione di macchinari per l’industria ed è una società con sede a Treviso, Italia del Nord. E’ specializzata nella fornitura di soluzioni tecniche in vari settori come l'industria della gestione dei rifiuti chimico, farmaceutico, oil & gas, polimeri plastici, cibo e. Offriamo impianti di essiccazione come ad esempio l’impianto sovrapposto per trattamento foglia macinata a coriandoli da “stretch” e da “shoppers” produttività 1200 kg/h , impianti di essiccazione in PVC dal recupero di cavo elettrico macinato e separato dal rame, produttività 1000 kg/h, e da “shoppers” produttività 1200 kg/h , impianti di essiccazione in PVC dal recupero di cavo elettrico macinato e separato dal rame, produttività 1000 kg/h.

Tra i vari prodotti offerti in diversi segmenti di mercato SMC offre gli impianti di essiccazione MWD500, produttività 500 kg/h di granulo, il modello ad essiccazione a microonde per tecnopolimeri Essiccatore MWD800, produttività 800 kg/h di granulo , impianti di essiccazione a microonde ed essiccatore e maturatore granulo lumachicida, produttività 1500 kg/h , impianti di essiccazione a microonde orizzontale per erba medica e 4 prodotti in foglia o di particolare difficoltà di traslazione, produttività 9000 kg/h , il modello in PVC dal recupero di cavo elettrico macinato e separato dal rame, produttività 1000 kg/h e gli impianti di essiccazione di produzione resina (reazione ed estrusione) con acceleratore di processo a microonde. Gli impianti di essiccazione o di essiccamento sono indispensabili per la separazione dell’elemento solido dall’elemento liquido arrivando a valori molto alti per quanto riguarda il contenuto di solido rispetto al liquido, mentre se la concentrazione di solido è più bassa si parla di evaporazione e non di impianti di essiccazione . Il liquido che generalmente si va a separare con questi impianti è un solvente, come ad esempio l’acqua e tra gli impianti di essiccazione si possono distinguere quelli ad essiccamento diretto, in corrente di gas e per assorbimento.

Come funzionano gli impianti di essiccazione ? Il funzionamento è semplice quanto efficace. In sostanza, nell’essicazione diretta la miscela solido-liquida viene fatta scaldare per arrivare all’evaporazione della parte liquida con un riscaldamento diretto per irraggiamento o per radiazione. Gli impianti di essiccazione sono ad esempio anche un semplice forno domestico ma se parliamo a livelli industriali, ci vogliono impianti ben più grandi, sicuri e performanti. Gli impianti di essiccazione in corrente di gas, ad esempio, è la forma più diffusa di essicazione ed avviene tramite un gas come l’aria o l’azoto. Il principio è sempre lo tesso: la parte liquida evapora e viene poi successivamente condensata con il raffreddamento del gas, riciclata o dispersa nell’atmosfera, senza alcun impatto ambientale negativo. Negli impianti di essiccazione il punto in cui il gas rilascia il liquido si chiama punto di rugiada e si tratta di un trattamento perfetto per prodotti granulari che hanno un rapporto elevato tra il volume e la superficie . La funzione finale degli impianti di essiccazione è quella di creare un letto di solidi di vario tipo per ogni settore dell’industria: dalla farmaceutica, alla chimica, all’alimentare.

Gli impianti di essiccazione riguardano ad esempio, anche il processo di liofilizzazione, l’essiccamento di prodotti alimentari, la messa sotto vuoto dei prodotti farmaceutici in cui si parla di sublimazione o calore latente. Tutti i processi che riguardano gli impianti di essiccazione sono una pratica per eliminare completamente aria e parti liquide che possono danneggiare i prodotti e causarne un progressivo disfacimento organico. L’eliminazione delle molecole d’acqua tramite evaporazione, alla base dei processi di impianti di essiccazione consentono ai prodotti di essere ben conservati a lungo, nel rispetto delle principali norme regolamentazioni nazionali e internazionali.

Gli impianti di essiccazione sono stati concepiti all’inizio del 1900 per la polverizzazione del latte, fono allo sviluppo di un essiccatoio ad ugelli per la messa in commercio del latte in polvere. Si tratta di un sistema ingegnoso per la distribuzione su scala mondiale di una serie di prodotti alimentari, farmaceutici , ma non solo. L’asciugacapelli domestico è, in piccolo, un esempio di impianti di essiccazione a corrente di gas in cui si separa l’acqua dalla parte solida. Li v si basano quindi sulla massimizzazione della superficie di contatto tra l’elemento aereo o aeriforme, è ed il prodotto che viene introdotto nella torre di essiccazione. Il funzionamento degli impianti di essiccazione avviene immettendo nella torre un disco rotante a 11000 giri al minuto con una velocità periferica che consente la nebulizzazione. Si producono così particelle di pochi micron e il prodotto viene poi on contatto con aria calda generata in maniera diretta o indiretta e scambiatori calore, per la corretta distribuzione della parte liquida e della parte secca, con la separazione perfetta di quest’ultima.

Tra i vantaggi degli impianti di essiccazione c’è senza dubbio un costo di istallazione molto basso, un consumo termico ridotto e ingombri in latezza contenuti, a seconda delle esigenze di produzione. Infatti, quando parliamo di impianti di essiccazione dobbiamo prima di tutto considerare il cosiddetto coefficiente di riempimento. Inoltre, gli impianti di essiccazione è impiegato anche per l’essicazione dl legno con stagionatura naturale o essicazione artificiale, ovviamente più rapida e altamente efficace, molto usta nella produzione industriale per fornire legno ai mobilifici e non solo. Il legno, infatti, quando è alo stato fresco non è direttamente utilizzabile e va sottoposto ad un processo con gli impianti di essiccazione per evitare problemi di umidità e di degenerazione organica. Gli impianti di essiccazione SMC fanno fronte ad ogni tipo di esigenza in questo campo, proponendo diversi tipi di essiccatori in grado di venire incontri a tutte le necessità di produzione dei clienti.

.
  • Impianto di essiccazione sovrapposto per trattamento foglia macinata a coriandoli da “stretch” e da “shoppers” produttività 1200 kg/h
  • Impianto di essiccazione PVC dal recupero di cavo elettrico macinato e separato dal rame, produttività 1000 kg/h